Bifocal Modeling

La metodologia Bifocal Modeling è un metodo innovativo di apprendimento delle materie scientifiche, nel quale gli studenti sono chiamati a studiare un fenomeno fisico attraverso due punti di vista: l’esperimento e il modello. In questo metodo gli studenti progettano un esperimento, osservano un fenomeno scientifico, raccolgono dati e definiscono un modello della realtà, che poi confrontano con i risultati dell’esperimento e viceversa.

Il Bifocal Modeling è funzionale ad un nuovo approccio di insegnamento e alle scienze che fonde didattica teorica, apprendimento di capacità di modellizzazione, capacità di progettazione, osservazione dell’esperimento e pensiero computazionale. Gli studenti sono infatti chiamati a progettare, osservare e confrontare l'esperimento reale con il modello (in forma cartacea o digitale, fatto con Fogli di calcolo, Scratch, NetLogo etc) individuando anche i reciproci limiti scientifici.

Le ricerche in classe, iniziate in america nel 2012 e condotte anche in italia, grazie a INDIRE, dal 2017, hanno evidenziato che grazie all’introduzione della metodologia Bifocal sono state approfondite le conoscenze disciplinari nelle classe coinvolte. Inoltre è stato verificato dalle ricerche INDIRE nell’ambito dei progetti Maker@Scuola che l’applicazione di metodologie che si basano sul confronto e su cicli di miglioramento, migliorano l’approccio all’errore e l’efficacia nel raggiungimento del risultato voluto.

La ricerca è applicabile a ogni scuola di ordine e grado con complessità sempre maggiore a seconda dell’età degli studenti e delle competenze degli insegnanti.

Pubblicazioni di riferimento:

Paulo Blikstein, Tamar Fuhrmann, Daniel Greene, and Shima Salehi. 2012. Bifocal modeling: mixing real and virtual labs for advanced science learning. In Proceedings of the 11th International Conference on Interaction Design and Children (IDC ’12). ACM, New York, NY, USA, 296-299.

Fuhrmann, T., Greene, D., Salehi, S., & Blikstein, P. (2012). Bifocal Biology: the link between real and virtual experiments. Proceedings of the Constructionism 2012 Conference, Athens, Greece.

Salehi, S., Fuhrmann, T., Greene, D., & Blikstein, P. (2013).The Effect of Bifocal Modeling on Students’ Assessment of Credibility. American Educational Research Association. Review.

Tamar Fuhrmann, Shima Salehi, and Paulo Blikstein. 2013. Meta-modeling knowledge: Comparing model construction and model interaction in bifocal modeling. In Proceedings of the 12th International Conference on Interaction Design and Children (IDC ’13). ACM, New York, NY, USA.

Furhmann, T., Salehi, S. & Blikstein, P. (2014). A Tale of Two Worlds: Using Bifocal Modeling to Find and Resolve “Discrepant Events” Between Physical Experiments and Virtual Models in Biology. Proceedings of the International Conference of the Learning Sciences (ICLS 2014), Madison, WI.